Molte volte il libero professionista o l’imprenditore si trova con le spalle al muro, senza sapere come reagire al mercato che cambia. Ecco qui spiegato perché si arriva a questa situazione ingestibile. È possibile evitarla?

Il mercato cambia

Il punto è proprio questo: reagire al mercato vuol dire che lui cambia e noi ci adeguiamo. Le conseguenze sono:

  • perdita di fatturato e risorse da investire;
  • assenza di una direzione strategica precisa;
  • i competitors si avvantaggiano a nostro sfavore;
  • perdita di tempo e dispersione delle energie ;
  • lentezza di risposta al mercato che cambia;
  • fallimento dell’azienda o grave crisi.

Se vogliamo invece essere parte attiva dello sviluppo del mercato dobbiamo agire e anticiparlo. Il mercato corre, noi gli stiamo di fianco e stiamo un passo avanti a lui, fornendo ciò che gli serve.

“Nel mercato si vota ogni giorno – alla cassa.” Milton Friedman

È facile? Assolutamente NO!

Perché dobbiamo farlo? Se no chiudiamo e possiamo trasferirci in una di quelle libere democrazie dove ogni giorno per tutta la vita, ogni abitante ha diritto a una scatola di fagioli (auguri!).sferya-plan-papers

Come arrivare al successo con la tua impresa

Quali sono i 3 errori che bloccano l’impresa dall’evitare tutto questo?

  1. Mancanza di focus: definiamo PRIMA quali sono gli obiettivi attraverso una strategia che ci guidi passo a passo. Se oggi ho clienti che fortunatamente hanno scelto me non è detto che continuino per sempre. Se vuoi consigli su come improntare la tua strategia di focus clicca qui.
  2. Paura del cambiamento: sì perché cambiare qualcosa che funziona poco e rischiare che funzioni ancora meno costa comunque fatica e spesso tendiamo all’immobilismo. Ma anche il mercato è immobile? Assolutamente no. Quindi di fatto siamo noi che ci fermiamo mentre il resto del mondo corre… E se la nuova strategia invece rendesse molto di più?
  3. Perdita dei clienti acquisiti: pensiamo che un cliente sia come un diamante: per sempre. Invece lui come chiunque valuta e ragiona tutte le volte scegliendo se confermare la fiducia data in passato. Preciso che è naturale la perdita di una piccola parte di clienti. In alcuni settori il cliente compra raramente o addirittura una volta nella vita. Dobbiamo creare un legame duraturo nel tempo e se il cliente può riacquistare dobbiamo essere sicuri che lo faccia da noi perché ha trovato ciò che cercava e lo ritroverà. La cosa più sbagliata è invece chi privilegia il nuovo cliente facendo trattamenti privilegiati trascurando i vecchi (come le compagnie telefoniche dove sei un vecchio cliente per alcuni ma sei nuovo per tutti gli altri).

Scegliamo bene finché siamo in tempo perché quando le cose cambiano a volte è troppo tardi per porvi rimedio.

Ricordati che il cambiamento agisce sempre: è questo il momento giusto per iniziare a cambiare vita.

Morris

“Cambia vita in 15 minuti”

 

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

prendi ispirazione da questo articolo e definisci i prossimi passi da fare per raggiungere il tuo obiettivo. Agisci!

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

 

100% contenuti, 0% spam: iscriviti alla newsletter di Sferya!newsletter

Lascia un commento