Di recente, in un viaggio in treno di circa un paio d’ore, ho fatto da spalla ad una ragazza disperata per via di un amore non corrisposto. Ovviamente non conoscevo questa persona, eppure ha pensato di sfogarsi proprio con me. Forse le ho ispirato fiducia o forse in quel momento la disperazione era tale da dover proprio parlare con qualcuno. Ecco cosa ho capito: In tutti i casi, ho riflettuto sui suoi discorsi e in parte sono d’accordo con lei: quando si soffre per amore, quando si viene lasciati, quando si capisce di essere innamorati di qualcuno che mai ricambierà, è proprio il momento in cui non si fanno altro che trovare coppie d’innamorati, slogan pubblicitari struggenti, canzoni (alla tv e nei locali) che parlano di amore.

“Non siamo mai così indifesi verso la sofferenza, come nel momento in cui amiamo.” Sigmund Freud

Sembra una persecuzione malefica! La verità è probabilmente che semplicemente siamo più sensibili all’argomento e cogliamo quindi più facilmente questi riferimenti: come se fossimo affetti da una malattia d’amore! Guarire però è possibile, ecco dopo una lunghissima riflessione cosa direi oggi a una persona che non sa come comportarsi a causa di un amore non corrisposto.

amore a senso unico, amore non ricambiato, amore disperato

Amore a senso unico: una brutta situazione

L’amore è un sentimento che teoricamente presuppone di legare due cuori l’uno all’altro, quindi la partecipazione di due anime che s’incontrano, si amano e decidono di camminare insieme. La verità è che però la pratica non è sempre questa, esiste l’ amore a senso unico, cioè l’ amore non ricambiato.

“Di tutte le beffe che la sorte serba all’uomo, non ce n’è una più tremenda d’un amore non corrisposto.” (Maksim Gorkij)

I casi possono essere diversi:

  • l’altra persona palesemente non ricambiava, non ricambia e non ricambierà mai lo stesso sentimento;
  • l’altra persona ti ha ricambiato per un periodo di tempo, ma poi qualcosa si rompe e si crea una frattura: finisce che tu l’ami, ma non è più reciproco;
  • l’altra persona sembrava ricambiare, ma non è così.

Qualunque sia la situazione, il risultato comunque non cambia: l’ amore è unidirezionale, fa male, fa soffrire, come una freccia piantata nel cuore che non vuole saperne di uscire e lasciarci in pace. Questa è una situazione passeggera che capita a tutti, quindi nulla di grave, anche se in quel momento il dolore sembra insuperabile.

Chi ama senza essere ricambiato si sente immerso in una condizione di solitudine incredibile, dove c’è un riversamento di energie enorme ed inutile verso un soggetto da cui non si ha tuttavia alcun ritorno. Vivere un amore senza essere ricambiati significa vivere una storia da soli, essere rifiutati e provare dentro di sé un profondo senso di vuoto e di sofferenza. In questi momenti viene istintivo chiedersi che cosa sia andato storto e si arriva persino a pensare di aver fatto qualcosa di sbagliato, o di essere sbagliati, vivendo la situazione come un fallimento personale.

amore a senso unico, amore non ricambiato, amore disperato

Come superare il dolore: 7 consigli

Se stai vivendo un amore disperato non corrisposto sappi che è possibile uscirne, sempre. Il punto chiave della risoluzione è ripartire da se stessi, ricominciare a costruire la propria vita: vivere, coltivare la propria individualità, seguire i propri bisogni, le relazioni e gli interessi. Se soffri d’amore non corrisposto è fondamentale che ricominci a vederti come un soggetto singolo, con tutte le conseguenze che ne conseguono. Questo non vuol dire chiudersi in se stessi, ma anzi, fare leva su tutte le proprie risorse individuali e relazionali. Poco a poco l’accaduto sarà superato.

“È uno strano dolore… Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai.” (Alessandro Baricco)

Ti lascio 7 pillole per la guarigione da un amore non corrisposto:

  • non agire, anche se è difficile e le buone scuse sono tante, l’altra persona non va cercata. Lasciala andare, che faccia quello che vuole e che sia come deve essere. Non ti riguarda. Lascia che le cose facciano il loro corso autonomamente, aspetta.
  • Quando arrivano i sentimenti di rabbia (arrivano sempre), non te la prendere con te, non andare a prendertela con la tua autostima o con il tuo modo di essere. Non c’è nulla che tu possa fare per trasformarti in un’altra persona e non è nemmeno giusto cambiare per piacere a qualcun altro. Non farti carico di colpe che non hai.
  • Razionalizza, guarda la situazione da una prospettiva di distanza, dall’esterno. Ripetiti che va tutto bene e che se anche ci sono stati momenti migliori, è comunque una situazione passeggera in cui l’oggettività ti manca, quindi ti sembra tutto peggio di quello che è nella realtà.
  • Respingi chi ti respinge, accettando solo critiche costruttive. In te si nasconde un potenziale che puoi portare nella vita delle persone e se quella persona non lo vuole il problema non è tuo. Sei un bene prezioso e in fondo desideri anche tu qualcuno che sappia amarti, che pensi quanto sia bella la vita accanto a te. Non vuoi realmente qualcuno che non ti vuole.
  • L’amore non fa male, se stai soffrendo c’è qualcosa che non va, senza contare che è una questione di reciprocità e, se non lo è, non è amore e va lasciato andare.
  • Non perdere tempo prezioso a rimuginare su un amore a senso unico perché stai perdendo tempo prezioso per l’ amore vero, quello reale e che dura. Ti devi preparare per essere al meglio per accogliere la persona che ti merita, quindi esci e vivi, tirando fuori il tuo meglio.
  • Smettila di farti domande assurde su cosa tu abbia di sbagliato, su tattiche per fare ingelosire l’altra persona o per incontrarla a qualunque costo. Guardati da fuori: ti sembra normale? Non è una situazione un po’ ridicola? Ecco sì, allora fermati e lascia perdere, gira pagina.

Ultima considerazione ma non meno importante, non sei tu o l’altra persona a essere sbagliata. È la relazione che si era creata tra di voi a non funzionare o a non funzionare più. Chiediti semplicemente cos’hai imparato e come puoi essere oggi una persona migliore sull’esperienza di ieri… Sai la vita non è un bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto: è completamente pieno per metà di acqua, per metà di aria.

Ricordati che il cambiamento  agisce sempre: è questo il momento giusto per iniziare a cambiare vita.

Morris

“Cambia vita in 15 minuti”

 

 

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

definisci le prossime azioni da fare sulla base di questo articolo. Agisci.

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

 

100% contenuti, 0% spam: iscriviti alla newsletter di Sferya!

100% privacy tutelata. 100% contenuti.
Ti puoi cancellare quando vuoi.

4 Commenti

  • Falconi Paolo ha detto:

    Per curare il tormento dell’innamorato non corrisposto, lei prese un cucciolo di labrador, tenero ed adorabile … ogni volta che lui la visitava, Lei infliggeva una punizione al cagnolino, dicendo che era stato il gatto a graffiare l’occhio … Lui inorridito comincio ad intuire che non si sarebbe fermata e che gli avrebbe cavato un occhio … smise di amarla ed incomincio ad odiarla e poi la dimenticò.

    • Morris ha detto:

      Ciao Paolo, spero che la storia da te raccontata sia una metafora e non un episodio di vita vissuta. In ogni caso mostra come spesso l’amore venga usato come riempitivo di un vuoto interiore. Solo quando due persone felici singolarmente si incontrano può nascere vero amore e l’unione in cui due diventano uno. Diversamente ci sarà infelicità nel breve o nel lungo periodo. Il cambiamento lascia poco scampo. 😉 ottimo spunto riflessivo. Grazie

  • Marco ha detto:

    Ho 32 anni e sono sempre stato solo. Ho conosciuto una ragazza che è stata gentile con me ed ho finito per innamorarsene …
    Non ricambierà mai ciò che provo per lei e vorrei solo lasciarmi morire

    • Morris ha detto:

      Ciao Marco, stai dando per certo un risultato possibile ma non sicuro. Dài il meglio di te e mettiti in gioco. Meglio un “no” che un’occasione non colta e avere il dubbio per tutta la vita! In ogni caso crescerai per il tuo futuro. Anche a me è capitato di essere respinto ma se sfruttiamo questi eventi come crescita vinciamo sempre. Se vuoi puoi rivolgerti a uno psicologo per farti aiutare in questo brutto momento. Amore vuole anche dire felicità per te e per lei. Se sei davvero innamorato senti dentro di te che vuoi la sua felicità con te o senza di te perché lei viene prima. Dalle la possibilità di scelta e il resto vien da sé.

Lascia un commento