Davanti a un colloquio di lavoro può capitare di sentirsi nervosi e impacciati. Magari hai superato alla grande quell’esame difficile all’università ma all’idea di avere davanti un responsabile delle risorse umane pronto a farti mille domande inizi a sudare freddo. Questo almeno è quello che mi è capitato al mio primo colloquio. Mi sentivo pronto e sapevo di avere le competenze e le capacità necessarie per quel lavoro ma alla fine l’intervista non andò come previsto e non mi presero.

In quel momento avevo tre opzioni:

  1. Prendermela con la persona che mi aveva fatto il colloquio
  2. Chiudermi nella mia frustrazione e deprimermi
  3. Imparare i trucchi migliori per superare un colloquio di lavoro.

Se sei qui a leggere questo post, forse puoi intuire qual è stata la mia scelta. Ti va di sperimentare il cambiamento dinamico per affrontare con grinta il tuo prossimo colloquio? Se la tua risposta è sì, continua a leggere e scopri cosa fare e cosa non fare per aumentare le tue possibilità di successo nel lavoro.

Come fare una buona impressione a un colloquio di lavoro

Non c’è mai una seconda buona opportunità per fare una prima buona impressione.

Jim Rohn

La prima impressione che dai di te al tuo interlocutore determina per il 70% il successo del colloquio. Questo avviene perché, al momento di valutarti, il selezionatore privilegia i pensieri che confermano la sua prima impressione. La psicologia ci dice che è nei primi 7 secondi di conoscenza che ci facciamo un’idea della persona che abbiamo di fronte. Se questo è vero forse allora è il caso di fare attenzione al tuo atteggiamento prima del colloquio.
Prima di qualsiasi tipo di incontro di lavoro è necessario prepararsi, perché come diceva Seneca:

La fortuna è l’incontro dell’opportunità con la preparazione.

 

colloquio, Sferya, cambiamento dinamico, colloquio di lavoro, curriculum, cv

Cosa fare prima di un colloquio di lavoro

Rileggi il cv che hai inviato all’azienda e cerca di prevedere le possibili domande del selezionatore. Anche se non hai la sfera di cristallo conosci i requisiti che ricercano per quella posizione e questo ti offre il vantaggio di cercare nel tuo curriculum le esperienze in cui hai dimostrato di averli.
Facciamo un esempio. Fai un colloquio per la posizione di agente di vendita. Tra i requisiti c’è la capacità di superare le obiezioni dei potenziali clienti. Ti senti di averla e il selezionatore ti chiede in quale occasione hai dato prova di riuscire ad andare oltre gli ostacoli. A questo punto puoi:

  1. Farti prendere dal panico e cominciare a balbettare mostrando esattamente il contrario di quello che hai detto
  2. Sorprenderlo raccontando l’episodio in cui hai gestito con successo una vendita per l’azienda dove lavoravi prima.

Il mio suggerimento è quello di prepararti alcune storie sul tuo passato professionale capaci di catturare l’attenzione di chi ti fa il colloquio e mostrargli con i fatti le tue competenze.

colloquio, sferya, cambiamento dinamico
Rispecchia ciò che desideri

Sii coerente con il ruolo per cui ti candidi e ricorda che l’abito fa il monaco. Se il tuo obiettivo è lavorare nella moda un look originale e attento ai dettagli sarà apprezzato. Ma se stai andando ad un colloquio con un’impresa che opera nel sociale essere troppo sopra le righe potrebbe penalizzarti. In questo caso sarebbe meglio optare per un outfit rassicurante che comunichi equilibrio e affidabilità. Tuttavia, indipendentemente dal tipo di settore vale la regola del primo appuntamento: prima di andare ad un colloquio abbi cura di te come se stessi andando al primo incontro con il tuo futuro partner.

colloquio, sferya, cambiamento dinamico

Cosa non fare ad un colloquio di lavoro

  • Non parlare di cose troppo personali con il responsabile delle risorse umane, è un colloquio di lavoro non una chiacchierata tra amici!
  • Arrivare in ritardo è uno degli errori peggiori che puoi commettere ad un colloquio, dimostra scarso interesse e mancanza di rispetto.
  • Non masticare gomme o altro. Se hai bisogno di mangiare qualcosa perché hai un calo di zuccheri, fallo prima di cominciare il colloquio.
  • Ascolta con attenzione il tuo interlocutore. Evita di interromperlo o di sovrapporre la tua voce alla sua nel fervore di rispondergli.
  • Non mentire sulle competenze che non hai. La sincerità è un valore molto apprezzato al giorno d’oggi e le bugie hanno le gambe corte.

Anche se alcuni di questi suggerimenti potranno apparirti scontati sono proprio le cose semplici a dover essere ricordate più spesso. Questi trucchi nascono dalla mia esperienza diretta per cui ti invito a metterli in pratica per superare con successo il tuo prossimo colloquio di lavoro.

Cambia vita in 15 minuti!
Morris

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

prendi spunto da questo articolo per perfezionare il tuo prossimo colloquio di lavoro. Ottimizza dove sei già eccellente o migliora l’aspetto più carente per portare equilibrio.

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

Morris Bottazzi, Sferya, cambiamento dinamico,

100% privacy tutelata. 100% contenuti.
Ti puoi cancellare quando vuoi.

Lascia un commento