Ti è mai capitato di essere in un momento di stress, molto stress, e di sfogarlo in un pacchetto di patatine, in cioccolatini o in qualunque cosa ti capitasse a tiro? A me è capitato e da quello che ho sentito succede a molte persone. Se è una cosa episodica, nessun problema, ma se diventa un’abitudine potrebbe farti male. Il problema minore è che non ti si chiudano più i tuoi pantaloni preferiti. Per questo motivo oggi voglio affrontare il tema della fame nervosa e darti qualche consiglio su come combatterla. Io ci sono riuscito. Ecco come:

Ovviamente se sospetti o ritieni di avere un problema serio su questo argomento, come possono essere bulimia o anoressia, rivolgiti ad un medico. Oggi voglio solo darti qualche consiglio in amicizia, basandomi sulle mie esperienze personali.

Attacchi di fame nervosa: cosa sono

Le giornate (e talvolta le nottate) di una persona che soffre di attacchi di fame compulsiva sono un continuo mangiare e sgranocchiare, cosa che ovviamente può essere dannosa sia per la propria forma fisica, sia per il benessere in termini di salute. In realtà, come puoi immaginare si tratta di quella che comunemente si definisce fame nervosa. Questo fenomeno si manifesta improvvisamente e nei momenti più inaspettati, spesso quando ci si sente poco gratificati o quando il livello di stress è consistente.

Questa è la classica manifestazione di come la mente sia collegata strettamente con il nostro stomaco: la mancanza di qualcosa (affetto, gratificazione, soddisfazione, appagamento) si può tradurre nella gratificazione del palato. Il cibo, infatti, non viene assaporato e goduto nel gusto, ma a dir poco ingurgitato, badando quindi al quantitativo. La cosa più sorprendente che ho scoperto su me stesso uscito da quel periodo di dipendenza da cibo, è che la carenza che proviamo non è reale ma solo percepita come tale. Voglio dire: se percepisco una carenza nella mia vita è perché la confronto a qualcosa che dovrebbe essere e non è. Pura percezione.

La situazione ricorda un po’ le prime fasi della vita del neonato: quando la madre “consola” il piccolo che piange. Questo si tranquillizza e si rilassa, smettendo di piangere, anche se di fatto magari non aveva nemmeno fame, perché legge questo atto come il “ricevere affetto“.

Antifame, anti fame, attenuare la fame nervosa, fame compulsiva, blocca fame, sferya

Fame compulsiva: cause

Le cause della fame compulsiva possono avere una doppia natura:

  • biologica: il colpevole in questo caso è l’ipotalamo, che comunica al tuo cervello che il livello di zuccheri è troppo basso e ti induce a mangiare. Alcuni disturbi alimentari sono da ricondurre a problemi di questo tipo. In tal caso va sentito il parere medico per una cura.
  • psicologica: la noia, l’ansia, la tristezza, la solitudine o la scarsa autostima possono dare origine a un impulso irrefrenabile a mangiare: un atto compulsivo che non si riesce ad attenuare. In preda a questo raptus ci si ingozza di qualunque cosa golosa capiti a tiro (difficilmente sarà insalata!), per poi sentirsi terribilmente in colpa.

Come attenuare la fame nervosa: rimedi e consigli utili

Attenuare o bloccare la fame nervosa è possibile, anche senza ricorrere subito a terapie troppo invasive. Chi soffre di fame nervosa in alcuni casi, infatti, può ricorrere a strategie estreme, diete, psicofarmaci e altri cocktail malsani. Se hai questa attitudine cerca l’aiuto di una persona amica o di uno psicologo quanto prima. In realtà partendo dalle piccole cose e facendosi un’autoanalisi (almeno per lievi livelli del problema) è possibile smettere.

  1. Primo passo: autoanalisi – La prima cosa da fare, è avere un atteggiamento vigile e capire quando si manifesta il problema. Quando ti abbuffi? Noterai che il raptus di attacco di fame ti arriva quando ti senti in determinati stati d’animo: quindi sai che è un modo della coscienza di cancellare queste sensazioni. Funziona? Sai benissimo che non funziona. Quando senti che ti sta partendo un attacco di gola, chiediti “che emozione sto provando?” e descrivila su un foglio di carta. Questo non ti serve per cercare le cause, ma per dare spazio, dentro di te, a quell’emozione, in modo di evitare il raptus di fame. A volte potresti scoprire che c’è una struttura ripetitiva ai tuoi attacchi.
  2. Secondo passo: attenuare la fame – Il fatto di riflettere sugli stati d’animo è il primo passo per sostenerli, quindi in poche parole “per starci dentro”. Comunicando con la tua fame nervosa nella mente capirai che puoi trasformarla in desiderio di qualcosa che non sia necessariamente cibo. Un esempio, per capirci: puoi trasformare la tua irrefrenabile fame in una nuova idea stimolante, come fare una passeggiata, telefonare a un amico, leggere, guardare un film o altro. In sostanza puoi sfruttare una tua debolezza come una risorsa per fare qualcosa di utile per te.

Antifame, anti fame, attenuare la fame nervosa, fame compulsiva, blocca fame, sferya

In conclusione

La fame nervosa è frutto della tua mente allo scopo di colmare una certa lacuna. Impara a gestire il tuo istinto ad abbuffarti e a trasformare la tua fame compulsiva in altre attività. Nel frattempo, quando non resisti, cerca di procurarti alimenti togli fame ipocalorici migliorando magari il tuo autocontrollo. Io ho trovato un valido aiuto nelle gallette di riso ricoperte di cioccolato fondente. Cerca di fare cose rilassanti, non solo per il corpo, ma anche per la mente. Idee? Yoga, pilates, camminate nella natura, running etc. è più semplice di quello che credi: vedrai che come ce l’ho fatta io, puoi anche tu!

Ricordati che il cambiamento agisce sempre: è questo il momento giusto per iniziare a cambiare vita.

Morris

“Cambia vita in 15 minuti”

 

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

scopri cosa succede a mettere in pratica i consigli di questo articolo. Agisci, fai esperienza e raggiungi il tuo obiettivo.

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

 

100% contenuti, 0% spam: iscriviti alla newsletter di Sferya!

100% privacy tutelata. 100% contenuti.
Ti puoi cancellare quando vuoi.

Lascia un commento