Mi sono sempre chiesto come sono nate certe eccellenze che fanno parte della nostra vita quotidiana. Ti riporto la storia di un sogno che si è realizzato grazie a un’idea e che una volta era solo nell’immaginazione di qualcuno. Se vuoi raggiungere il tuo successo l’importante è fare.

successo money soldi sogno idea vincente google

Oggi parliamo di due nerd, che andavano all’università.  Vent’anni fa hanno inventato uno strumento che poteva essere utile per navigare su internet. Forse pochi di noi sanno (io non lo sapevo per certo), che fino al secolo scorso per fare ricerche su internet si usavano le pagine gialle. Ai tempi del modem 56k  venivano stampati dei libretti con al loro interno lunghe stringhe di url, ovvero indirizzi di pagine web suddivisi in categorie. Ci si metteva davanti al monitor e si cercavano le informazioni così. Una volta trovato ciò che serviva si ricominciava con un altra ricerca.

L’idea innovativa

Ma torniamo ai nostri due ragazzi. I loro nomi sono Larry e Sergey, frequentano l’università di Stanford e hanno avuto un’idea rivoluzionaria per un nuovo sistema di selezione delle informazioni: la popolarità. I motori di ricerca che già esistevano contavano le ricorrenze nel testo delle pagine, indicizzando e posizionando i siti web nei loro database, mostrando ai primi posti siti che non sempre interessavano all’utente.

Larry e Sergey hanno ideato invece un modo differente: il Page Rank. Maggiori sono i link che portano ad una pagina più sale nella lista delle ricerche. Un po’ come quando gli amici ci consigliano una pizzeria: più persone ci consigliano quel posto più siamo sicuri che sia una buona scelta anche se non ci siamo mai stati.

progettazione idea vincente passione sferya sogno

Nel settembre del 1998 Larry e Sergey fondano la loro azienda. Unico problema dei due è l’assenza dei fondi per l’acquisto di altri computer. Per questo cercano di vendere la loro azienda a diverse società finanziarie, oltre che ai loro diretti concorrenti. L’idea iniziale dei due ragazzi è quella di vendere o affittare il loro motore di ricerca per ricavare un po di soldi e togliersi la soddisfazione di avere successo con la loro idea. Non riuscendo a trovare nessun acquirente abbandonano gli studi e il loro futuro da docenti accademici, per dedicarsi alla loro azienda. Alla fine di questo articolo concorderai con me che hanno fatto bene a lasciare l’idea del posto fisso.

Sogno o realtà?

meeting-sferya

L’idea in partenza ( il Page Rank), è geniale e nello stesso tempo una missione impossibile. Larry e Sergey sono partiti dal voler risolvere un problema molto sentito da loro e dai colleghi universitari: la difficoltà nel trovare velocemente le informazioni in quasi un miliardo di pagine web (all’epoca). La loro missione impossibile è quella di trovare un modo per catalogare tutte le informazioni presenti in internet e renderle velocemente accessibili a tutti. Gli utenti usando il loro motore di ricerca si sono ben presto resi conto che era più facile e più veloce trovare le informazioni che cercavano. L’altro dato eccezionale è che non si sono mai fatti pubblicità: la loro crescita esponenziale si è basta sul “passaparola“.

E oggi?

Larry e Sergey hanno abbandonato dal un bel po’ il garage nel quale è iniziato tutto. Sicuramente hai già capito di chi parliamo. Il loro quartier generale è a Mountain View, una cittadina della Silicon Valley in California. Ora l’azienda è quotata in borsa anche se l’utilizzo del motore di ricerca è rimasto gratuito. Il fatturato di questa azienda deriva solo ed esclusivamente dalla pubblicità. Si chiama “pubblicità contestuale”, e permette all’azienda di incassare un “tot” per ogni click fatto dall’utente sulla pagina dei loro inserzionisti. Il suo nome è Googleplex e il motto dell’azienda è “Don’t Be Evil” ovvero “non compiere mai il male”. Ormai avrete capito di quale motore di ricerca sto parlando…..google dream sogno idea vincente

Prima l’idea e poi il sogno

Quante volte secondo te Larry e Sergey hanno pensato sopratutto agli inizi di mollare?

Quante volte hanno smesso di crederci a causa delle persone che avevano intorno?

Se loro si fossero fermati anche tu e io oggi avremmo un mondo diverso e forse peggiore.

E quella tua grande e magnifica idea  in cui non sai se crederci fino in fondo?…

Leggi anche Come sfuggire alla mediocrità nella vita: consigli e segreti

Ricordati che il cambiamento agisce sempre: è questo il momento giusto per iniziare a cambiare vita.

“Cambia vita in 15 minuti”

Morris

 

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

approfondisci i temi trattati in questo articolo e mettili in pratica per il tuo obiettivo.

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

 

Iscriviti alla newsletter di Sferya, in questo modo potrò aggiornarti costantemente (100% contenuti, 0% spam)

newsletter-arancione

 

 

 

Lascia un commento