Molto tempo fa procrastinare era per me un’ abitudine: rimandavo qualsiasi impegno noioso o difficile per perdermi nell’inutilità. Ero affascinato dal numero di fili d’erba nel parco, dal meteo che c’era dall’altra parte del mondo (le web cam installate ovunque sono state la mia rovina). Il confronto con cose difficili poteva farmi fallire: per questo avevo pochissima autostima. Ecco come ho smesso.

Cosa significa “procrastinare”?

Questa strana parola che suona malissimo ed è anche un mezzo scioglilingua di fatto vuol dire rimandare per un certo periodo o per un tempo indeterminato. Spesso quando studiavo mi ritrovavo a preparare un esame in 4 giorni proprio perché rimandavo all’infinito gli studi. Per procrastinare bene si diventa esperti con lunghi anni di pratica. Se dovessi riassumere a modo mio questo termine in modo più user friendly mi definirei come un:

cazzeggiatore

La cosa che più mi ha lasciato il segno è che ti rendi conto di quanto tempo perdi osservando ciò che fai. Mia doccia media? Un ora. Ho fretta? 5 minuti sono sufficienti. Ti garantisco che il risultato è lo stesso. Eppure mi piace prendermela “con calma”. In un ora ne viene giù di acqua…….

onda-sferya procrastinare sgnificato procrastinazione

Procrastinazione: i 3 elementi per l’INsuccesso

Mi sono chiesto tante volte perché mi comportavo così e ho capito dove è nato il problema. Quando uscivo con alcuni amici ero sempre il primo ad arrivare. Tieni presente che la puntualità non esiste perché l’unico modo che abbiamo per essere puntuali è arrivare in anticipo e prevenire possibili imprevisti. Così regolarmente aspettavo tutti un quarto d’ora. Odio buttar via il mio tempo. Così mi sono lamentato e per tutta risposta abbiamo spostato in avanti l’orario di ritrovo di un quarto d’ora. Loro arrivavano comunque 15 minuti dopo. Il problema non era l’orario. Così da quel momento ho preso anche io il brutto vizio di essere in ritardo. Non sempre ma solo in alcuni contesti (tutt’ora combatto con questo aspetto molto migliorabile della mia vita). Sono riuscito a capire il significato di procrastinare quando ho compreso questi elementi:

  1. chi procrastina cerca solo cose facili, non ama le cose difficili;
  2. il procrastinatore cerca solo cose estremamente divertenti;
  3. procrastinare vuol dire avere una pessima concezione del tempo;

C’è stato per tutti noi il tempo in cui potevamo permetterci di non guardare l’orologio e come passava il tempo. Oggi no. Qualsiasi cosa tu faccia è fondamentale che organizzi nel modo migliore il tuo tempo. Procrastinare vuol dire cercare soddisfazione e gratificazione veloce per evitare delusioni. Vuol dire puntare a star bene ora perché se ti accontenti di ciò che hai eviti di impegnarti in qualcosa che può andare storto. Invece non bisogna mollare mai.

business-time-clock-clocks-sferya procrastinare sgnificato procrastinazione Ecco come si inizia a procrastinare

Ho notato che chi procrastina di più ha iniziato durante gli studi, quando si ha tre mesi per studiare e si comincia due settimane prima. Io compreso. Invece è importante iniziare a studiare già prendendo appunti nel modo corretto. Alcune persone rendono meglio sotto stress e il corpo si abitua a produrre di più solo in questa condizione. La tensione diventa un attivatore che se usato per molto tempo fa male. A volte si comincia così:

  • si cerca la perfezione perdendo di vista l’obiettivo;
  • non si riesce a dire di no a nessuno (è un problema);

Poi iniziano sentimenti quali sensi di colpa, frustrazione, negatività, ecc. dando la colpa a tutto e tutti meno che all’unica vera causa dei nostri risultati: noi stessi e la nostra de-responsabilizzazione. Ovvero ci mettiamo una catena, chiudiamo il lucchetto e buttiamo la chiave.

lock-sferya procrastinare sgnificato procrastinazione Come risolvere la procrastinazione in modo definitivo

La soluzione c’è anche se non sempre è facile da prendere. Bisogna darsi un tempo certo entro cui fare quella cosa anche se noiosa e difficile. Bisogna trovare il valido motivo per fare quella cosa con assoluta precisione. E se sei sempre in ritardo osservalo e studialo: noterai che sei sempre in ritardo dello stesso tempo (più o meno). Puoi portare avanti l’orologio di quel tempo (se minimo) o puoi considerare il tempo di ritardo per tutti i tuoi appuntamenti. Mi spiego meglio. Io ho 15 minuti di ritardo sistematicamente. Se devo essere pronto alle 21.30 in realtà devo essere pronto per le 21.15 in questo modo alle 21.30 sarò puntuale. Sì lo so è un po’ come prendersi in giro ma funziona. Devi sempre considerare che una cosa funziona ed è giusta solo in base al tuo obiettivo. Se vuoi  spendere la tua vita nel niente puoi continuare a procrastinare aspettando di diventare come lui. Non ha pensieri, osserva le sue piume e fa la ruota. Ha anche un cervello piccolissimo però è bello guardarlo. Ha mai fatto qualcosa che ricordiamo un pavone a parte la ruota?

Ricordati che il cambiamento agisce sempre: è questo il momento giusto per iniziare a cambiare vita.

Morris

“Cambia vita in 15 minuti”

 

Per chi segue il metodo S.F.E.R.Y.A:
Dedica 15 minuti al giorno a questi aspetti per avvicinarti al tuo obiettivo:

approfondisci i temi trattati in questo articolo e mettili in pratica per il tuo obiettivo.

CAMBIA VITA IN 15 MINUTI
Hai già fatto il test di cambiamento rapido per scoprire se il Metodo S.F.E.R.Y.A. ti può aiutare a cambiare vita in 15 minuti? Clicca qui!
sferya-logo

 

Iscriviti alla newsletter di Sferya così posso aggiornarti costantemente.newsletter

 

 

Lascia un commento